Napoli, papà single adotta una bimba down rifiutata da 7 famiglie

Un figlio disabile non è una opportunità di serie b, ma una scelta consapevole rispetto alla mia vocazione e alle mie capacità.

Alba ha la risata contagiosa da bambina felice e la disabilità non toglie niente alla sua luminosa bellezza. Occhi azzurri, capelli biondissimi, nasino piccolo e schiacciato come accade a chi nasce con la sindrome di down. Luca Trapanese ha avuto in affido Alba (che oggi ha 18 mesi) a poche settimane dalla nascita e l’ha adottata al compimento del primo anno. La vicenda fece scalpore: sette famiglie in attesa di adozione avevano rifiutato la bambina, abbandonata in ospedale dalla mamma subito dopo il parto. Poi il tribunale scelse per lei Luca, un single napoletano che aveva chiesto di diventare padre senza porre alcun limite. Luca, anzi, desiderava in particolare essere il papà di un minore disabile o vittima di violenza. Una decisione che aveva le sue ragioni profonde.

Leggi l’articolo https://bit.ly/2FJiNxN

Fonte: Corrieredelmezzogiorno.it

Una madre regala un cucciolo al proprio bimbo malato

La loro complicità commuove il web

Un bambino con una malattia rara che porta all’incapacità di gestire il proprio corpo e comunicare!
Un nuovo amico, un’intesa speciale fatta di sentimenti e emozioni!
Questa è la storia di Hugh e Barney…l’amore e la complicità di 2 amici inseparabili per affrontare insieme le difficoltà della vita!

https://bit.ly/2AqmWR9

Fonte: Curiosandosimpara.com

Nasce a Bracciano la prima casa di riposo per cani orfani

Unica in Europa, la struttura Baffi dʼargento accompagna i suoi amici a quattro zampe verso gli ultimi giorni di vita

Che fine fanno i cani che restano soli? Dopo la morte del padrone o si lasciano morire o finiscono nella cuccia di un canile. Nasce a Bracciano, unica in Europa, la prima casa di riposo per i cani orfani…vengono coccolati e curati!
Tanto amore per accompagnare serenamente gli amici a quattro zampe verso gli ultimi giorni di vita…

https://bit.ly/2r3rHvU

Fonte: TGCOM24

Festa dei nonni

La Festa dei Nonni…ma chi sono veramente? Sono i nostri angeli custodi con l’argento nei capelli e l’oro nel cuore!
Ci vedono crescere sapendo che ci lasceranno prima degli altri…I nonni sanno, i nonni hanno, i nonni danno!
Ci amano dolcemente e indistintamente e mettono a disposizione la loro vita per noi!
Si sono sempre presi cura di noi e adesso che stanno diventando anziani hanno bisogno di tutto il nostro amore e sostegno!

L’insegnante crea un’imbracatura in modo che la propria allieva possa ballare come gli altri bambini

Gli insegnanti durante il percorso scolastico di ogni bimbo, in pratica, diventano come i loro secondi genitori. Cercano sempre di insegnare nel modo più pratico possibile per ogni diversa personalità e, spesso, finiscono per affezionarsi ai propri alunni ed a trattarli come se fossero proprio loro figli.

Ogni insegnante si prende l’impegno di motivare i propri studenti ad imparare, sempre con molto amore e rispetto, cercando di dare il miglior esempio possibile.

Un chiaro esempio di bontà ed amore nei confronti dei propri studenti è questo insegnante. Ogni bambino è differente ed ha bisogno di attenzioni particolari per essere motivato all’apprendimento. Lui è un maestro che non si tira mai indietro in questa ardua sfida e la sua storia lo dimostra perchè ha fatto una cosa semplicemente meravigliosa per una propria alunna, Agostina Andreata, una bimba di 7 anni che desiderava insieme ai suoi compagni durante le attività culturali della scuola.

Purtroppo, la piccola non può camminare, ha la parte inferiore del corpo paralizzata per via di una malformazione congenita. Nessuno fino ad ora le aveva mai dato l’opportunità di poter partecipare in una di queste manifestazioni, ma Mariano Reyes, il suo amato insegnante, ha trovato il modo per farle prendere parte al ballo della classe.

Lui stesso ha elaborato un’imbracatura che potesse permettere alla bambina di ballare con il resto dei suoi compagni. Così il sogno di Agostina è diventato realtà ed ha partecipato insieme ai suoi amici allo spettacolo della scuola, in Argentina.

La bambina è felicissima grazie a questo sublime insegnante, il quale ha imparato ogni passo della coreografia dei bambini per accompagnare Agostina a ritmo di musica.

Guarda il video

fonte: Curiosandosimpara