Tutti in sella nei corridoi dell’ospedale: per i bambini del Regina Margherita c’è la mototerapia

La «mototerapia» in ospedale

«Vogliamo regalare ai bambini le stesse emozioni che noi proviamo in moto», dice Vanni Oddera, l’inventore della mototerapia. Oggi, 17 settembre, il campione di motocross insieme ad altri due professionisti, Massimo Bianconcini, campione di salto in alto, e Yani Anzola, pilota, hanno fatto uno show di freestyle per i bambini ricoverati al Regina Margherita. Prima si sono esibiti all’esterno del pronto soccorso, lasciando tutti a bocca aperta per le loro evoluzioni. Poi sono entrati nei reparti di oncologia, cardiologia, chirurgia e pediatria universitaria per proseguire lo spettacolo sulle moto elettriche, bici e monopattini, facendo salire in sella anche i più piccoli. I pazienti hanno provato l’emozione di percorrere le corsie dell’ospedale in moto: qualcuno chiudeva gli occhi, altri hanno sussurrato alla mamma «che figata», per altri ancora è stata un’emozione al limite della pazzia.

fonte: La Stampa


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *